Creazione e ottimizzazione della scheda di Google My Business

Profile picture for user CristinaFregnan
Cristina Fregnan
PRO

0

Voto medio

0

Recensioni

0

Vendite
Tags:
google
Descrizione

Google My Business: lo strumento gratuito per gestire la presenza online della tua attività su Google

Lo sai che esiste uno strumento gratuito che Google mette a tua disposizione per gestire le informazioni della tua attività e aiutarti a dare visibilità ai tuoi prodotti e servizi?

Si chiama Google My Business e per accedervi e creare la scheda della tua attività, ti basta solo attivare un account Gmail gratuito. 

Come e perché creare una scheda di Google My Business

Una volta creato l’account Gmail, il passo successivo è collegarsi all’indirizzo https://www.google.com/business e cliccare su “Accedi” o “Gestisci”. Da questo punto in poi, attraverso una procedura guidata puoi creare la tua scheda, completa di tutte le informazioni necessarie per farti trovare da chi effettua una ricerca in linea con ciò che offri.

Creare ed ottimizzare una scheda di Google My Business, ti permette di avere la tua vetrina on line e di essere trovato dai tuoi potenziali clienti nell’immediato, sulla Rete di Ricerca Google e Google Maps ancor prima di realizzare un sito web.

Ecco perché è importante, una volta creata una scheda, ottimizzarla, ovvero completarla con tutte le informazioni e gli aggiornamenti utili.

 

Come funziona Google My Business?

 

Hai presente quando fai una ricerca in Google, e inserisci le parole corrispondenti a quello che stai cercando?

Google, il motore di ricerca più utilizzato al mondo, ti restituisce dei risultati e i primi che appaiono sono quelli corrispondenti ad attività più vicine al luogo in cui effettui la ricerca.

E la stessa cosa succede quando si fa una ricerca generica all’interno di Google Maps: i primi risultati sono sempre quelli locali.

Facciamo un esempio pratico: ti trovi a Roma, nel quartiere Trastevere e stai cercando un ristorante di pesce, che abbia però anche un’ampia scelta di crudi.

Nella barra di ricerca in Google quindi inserisci le parole principali che rappresentano la tua ricerca. Nel tuo caso quindi inserisci per esempio “ristorante di pesce”.

Google a quel punto ti dà dei risultati, ma non dei risultati generici, bensì quelli più in linea con la ricerca che hai effettuato. Quindi ti mostra un elenco di ristoranti che cucinano pesce ma che hanno nella loro offerta una buona scelta di crudi. 

Lo scopo di Google infatti è quello di garantire la migliore esperienza per l’utente e quindi favorisce le attività che abbiano inserito nelle loro descrizione tutte informazioni più complete che rispondono in modo esatto alle richieste di chi effettua una ricerca.

Quali sono i fattori che influiscono sulla possibilità di essere tra i primi risultati di una ricerca locale?

Sono tanti i fattori che aumentano la possibilità di comparire tra i risultati di una ricerca, e quindi aumentano quello che in linguaggio tecnico si chiama ranking o punteggio.

Eccone alcuni:

  1. La completezza della tua scheda Google My Business. Come ho scritto sopra è fondamentale che nella scheda della tua attività ci siano tutte le informazioni utili che definiscono la tua offerta di prodotti e servizi.

Devi pensare che chi fa una ricerca può avere esigenze diverse e dare importanza a caratteristiche di un’attività, piuttosto che ad altre. 

Faccio un esempio pratico, riprendendo quello fatto in precedenza. La persona che cerca un ristorante, potrebbe aver bisogno di sapere se il ristorante accetta gli animali e se ha posti all’aperto. E magari queste due caratteristiche le include nella sua ricerca.

Se tu hai inserito queste informazioni nella tua scheda, quindi, il tuo ristorante è di pesce, ha un’ampia scelta di crudi, accetta animali (e lo hai evidenziato con un post simpatico, ma di questo ne parliamo dopo) e ha uno spazio esterno, hai maggiori possibilità di uscire come primo risultato. E oggi la concorrenza la batti fornendo anche informazioni complete e dettagliate, che denotano cura e attenzione per quello che fai, che si traduce in cura e attenzione verso il cliente.

       2.  La distanza della tua attività rispetto a chi sta cercando un cercando un determinato servizio o prodotto. 

In questo caso non puoi fare molto, ma se:

  • le tue informazioni sono complete, 
  • sono presenti diverse foto della tua attività e dei tuoi prodotti e servizi, 
  • pubblichi dei post che raccontano di te (tranquilli, ora lo spiego), 
  • ci sono diverse recensioni a cui hai risposto con criterio (leggi il punto 3), 

una persona potrebbe fare anche qualche sarà più propensa a scegliere la tua attività anche se deve fare un po’ più di strada rispetto a dove si trova.  



 

  1. Il livello di popolarità determinato:
  • da recensioni ricevute da chi ha provato i tuoi prodotti e i tuoi servizi, 
  • dalle visite che la scheda riceve, ovvero quante persone consultano la scheda e guardano tutte le informazioni,
  • dal traffico che la scheda riceve dal web (link, articoli ecc)
  • da quanto la scheda viene aggiornata. Se i tuoi orari cambiano, cambiano i giorni di apertura, aggiungi dei prodotti e dei servizi, ricordati sempre di indicarli nella scheda.

Questo non è per nulla un aspetto banale e molto spesso si sottovaluta.

Mi è capitato di leggere commenti negativi da parte di chi aveva verificato che una certa attività fosse aperta e una volta arrivato sul posto, dopo averla trovata chiusa, ha manifestato il proprio disappunto con una recensione negativa che incide sul punteggio dell’attività. E si sa che è uno degli aspetti che valutiamo quando dobbiamo fare una scelta.

L’aspetto straordinario è che le attività locali non devono competere con i risultati di ricerca a livello nazionale perché l’algoritmo di Google ha l’obiettivo di restituire sempre il miglior risultato in linea con la ricerca che si sta effettuando.

Google My Business è un social network? 

Google My Business non è un social network, come ad esempio Facebook e Instagram, nonostante abbia sviluppato alcune funzioni che lo fanno assomigliare sempre di più alle più comuni piattaforme Social.

Una di queste è la possibilità di pubblicare dei post di aggiornamento. 

Puoi caricare una o più foto o un video corredati da un testo in cui racconti delle novità riguardanti la tua attività o semplicemente descrivi quello che accade.

La maggior parte degli utenti che crea una scheda non usa questa funzione, un po’ perchè non ne conosce l’esistenza, un po’ perchè crede che non serva a nulla. 

Se consulti le statistiche della scheda invece puoi notare come anche i post ricevono visualizzazioni.

Se nel testo includi una CTA/Call to Action o chiamata all’azione, ovvero esorti chi ti trova a fare una determinata operazione, aiuti ad aumentare il traffico sulla tua scheda, segnale interpretato a tuo vantaggio dall’algoritmo di Google, che ti premia.

Nonostante questo strumento sia gratuito, intuitivo e molto valido spesso non viene considerato all’interno di una strategia di marketing online.

A mio parere ogni attività che opera soprattutto a livello locale, ma anche a più ampio spettro, deve includere Google My Business come canale per lo sviluppo del suo business online.

Ora che conosci alcune caratteristiche di questo strumento gratuito cosa aspetti a creare la tua scheda?

Io ti posso supportare in questo: posso aiutarti a creare la scheda completa e ottimizzata della tua attività e fornirti le linee guida per la corretta gestione delle tue informazioni.

Chiamami al 3455829916 o scrivimi ad info@cristinafregnan.it

Cristina Fregnan

PRO
Arese, Italia
Feb 2021
Che io affianchi professionisti o che intervenga nelle piccole e medie imprese, il mio obiettivo è intervenire per supportare i clienti nello sviluppo dei progetti.
Mi chiamo Cristina Fregnan e mi occupo da 18 anni di marketing e comunicazione, mettendo in dialogo due mondi che non dialogano: l'on-line e l'off-line.
Nasco dal marketing tradizionale che è stato il mio primo campo di addestramento, fino a quando mi accorgo che l’offline era solo una parte della rivoluzione in atto. Ed io che rivoluzionaria sono nell’anima, mi proietto nel ciclone del digitale, formandomi prima e applicando poi professionalmente anche questa nuova dimensione della comunicazione.
Utilizzo quindi le mie competenze nell’ambito del marketing tradizionale e nel digitale, per energizzare la cultura comunicativa.
IL MIO APPROCCIO: L’EFFETTO TUNING
Quando una stazione radio perde la frequenza e la trasmissione inizia ad essere disturbata si cerca di recuperare il segnale o si cambia stazione.
Più o meno è quello che succede quando la tua comunicazione non funziona, perchè chi ti ascolta o ti segue potrebbe cambiare frequenza e tu, nel tentativo di trovare una soluzione, potresti iniziare a fare cose che disturbano ancora di più il segnale.
Io definisco questo fenomeno, l’effetto disturbante dell’a-tuning.
La soluzione che io propongo consiste nel sintonizzare le due comunicazioni che rischiano spesso di non dialogare, l’online e l’offline. È così che creo un palinsesto comunicativo in cui l’identità di mercato si sintonizza su due lunghezze d’onda evitando l’isolamento.
Alla base di questo approccio c’è l’ascolto del cliente che mi permette di entrare in sintonia con lui e di creare sintonia di frequenza con il mercato.
Accorciando il divario tra questi due mondi, l’online e l’offline, costruisco una visione comunicativa di sintesi che contamina le diversità.

Vuoi che il tuo mercato non cambi stazione ma rimanga sintonizzato sul tuo palinsesto comunicativo?
Contattami

Cristina Fregnan
info@cristinafregnan.it
+39 345 5829916
www.cristinafregnan.it
Dettagli della lavorazione

Che io affianchi professionisti o che intervenga nelle piccole e medie imprese, il mio obiettivo è intervenire per supportare i clienti nello sviluppo dei progetti.
Mi chiamo Cristina Fregnan e mi occupo da 18 anni di marketing e comunicazione, mettendo in dialogo due mondi che non dialogano: l'on-line e l'off-line.
Nasco dal marketing tradizionale che è stato il mio primo campo di addestramento, fino a quando mi accorgo che l’offline era solo una parte della rivoluzione in atto. Ed io che rivoluzionaria sono nell’anima, mi proietto nel ciclone del digitale, formandomi prima e applicando poi professionalmente anche questa nuova dimensione della comunicazione.
Utilizzo quindi le mie competenze nell’ambito del marketing tradizionale e nel digitale, per energizzare la cultura comunicativa.
IL MIO APPROCCIO: L’EFFETTO TUNING
Quando una stazione radio perde la frequenza e la trasmissione inizia ad essere disturbata si cerca di recuperare il segnale o si cambia stazione.
Più o meno è quello che succede quando la tua comunicazione non funziona, perchè chi ti ascolta o ti segue potrebbe cambiare frequenza e tu, nel tentativo di trovare una soluzione, potresti iniziare a fare cose che disturbano ancora di più il segnale.
Io definisco questo fenomeno, l’effetto disturbante dell’a-tuning.
La soluzione che io propongo consiste nel sintonizzare le due comunicazioni che rischiano spesso di non dialogare, l’online e l’offline. È così che creo un palinsesto comunicativo in cui l’identità di mercato si sintonizza su due lunghezze d’onda evitando l’isolamento.
Alla base di questo approccio c’è l’ascolto del cliente che mi permette di entrare in sintonia con lui e di creare sintonia di frequenza con il mercato.
Accorciando il divario tra questi due mondi, l’online e l’offline, costruisco una visione comunicativa di sintesi che contamina le diversità.

Vuoi che il tuo mercato non cambi stazione ma rimanga sintonizzato sul tuo palinsesto comunicativo?
Contattami

Cristina Fregnan
info@cristinafregnan.it
+39 345 5829916
www.cristinafregnan.it

Standard

Verifica
1 giorno
120,00€