Blog > Come si diventa illustratore freelance? [Intervista]
Profile picture for user angelica
by Angelica
02 Mar 2021

Come si diventa illustratore freelance? [Intervista]

illustratore freelance Giovanni Gastaldi

Ciao Giovanni! Prima di tutto, grazie per aver portato le tue conoscenze e la tua esperienza su Digitazon. Per chi non ti conosce, ci racconti qualcosa di te?

Piacere, Mi chiamo Giovanni e sono un giovane illustratore che vive tra Torino e le montagne della provincia di Cuneo. Mi occupo principalmente di illustrazione editoriale e per brand, esplorando campi nuovi e cercando nuove sfide.

Come sei diventato freelance?

Sono freelance da 3 anni. Lo sono diventato perché mi dava la possibilità di seguire il tipo di carriera che volevo intraprendere, quella dell'illustratore

Quali suggerimenti e consigli hai per chi ha intrapreso questo genere di carriera?

Studiare tanto, disegnare tanto, vantarsi poco.

Come gestisci il rapporto con i clienti?

Mi interfaccio soprattutto con piccoli imprenditori, e spesso il dialogo va oltre la professionalità. Il gioco è quello di dialogare al meglio rimanendo però un passo indietro, rimanendo alti e professionali.

Ci racconti una tua giornata tipo?

In questo momento mi sveglio, colazione veloce e mi metto al lavoro intorno alle 9. Al mattino rispondo alle email e guardo le task da fare. Ora sto approfittando del confinamento a casa per seguire il corso di illustrazione di Mimaster di Milano, che mi sta mettendo in contatto con colleghi e professionisti. Disegno e lavoro tutto il giorno fino alle 5, una passeggiata/corsetta di un ora e poi organizzazione della giornata successiva fino a cena. Dopo cena cerco di non disegnare e toccare schermo.

⁃ Quali sono i segreti che utilizzi per gestire al meglio il tuo tempo?

Non fare troppe forzature: se sei un tipo che procrastina, oppure uno che va ai 200 Km/h, non sforzarti ad avere una gestione del tempo diversa da quella che hai, ma organizzala su di te.

Dove trovi ispirazione e qual è il tuo tipico processo creativo?

L'ispirazione la trovo soltanto prima di andare a dormire, in quel momento in cui sono a letto con la luce spenta: li riesco a guardare ai problemi con lucidità e chiarezza, e riesco a capire al meglio le soluzioni che nel caos della giornata non riesco a trovare.

Cosa ne pensi della diffusione dello smart working dovuto alla situazione portata dal Covid-19?

Per me prendere il mio spazio di smart-working è stata un pò una rivoluzione. Ha anticipato i tempi della mia evoluzione lavorativa. Ora però sogno il Co-working.

Ora che fai parte di Digitazon, ci dici cosa ti piace del nostro marketplace?

Mi da la possibilità di farmi conoscere da possibili clienti che non mi troverebbero in altri modi. Ho provato molti siti e aziende, ma solo Digitazon è studiato e adattato alla mia professionalità.

Perché consiglieresti ad altri freelance di iscriversi a Digitazon?

Perché è un esempio italiano di azienda che nasce da giovani per i giovani, da designer per designer, da professionisti per professionisti.